Decluttering

Decluttering: i consigli per riorganizzare la tua casa

Usa questo semplice processo in 7 passaggi per riordinare la tua casa e creare una casa semplificata e più minimalista che adorerai!

Se sei pronto a ripulire la tua casa e la tua vita e ad abbracciare uno stile di vita più semplice e minimalista , questo post ha tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare.

Iniziare può essere la parte più difficile

Spesso, fare i primi passi per decluttering può essere il più difficile.

Il pensiero di ripulire tutta la casa potrebbe sembrare opprimente. O forse semplicemente non sai come affrontare tutte le “cose” senza rimbalzare da un punto all’altro, ma non sentirti mai come se stessi facendo progressi da nessuna parte!

La buona notizia è che, una volta che inizi a decluttering, diventa molto più facile andare avanti.

Usa il semplice sistema in 7 passaggi nel post di oggi per iniziare a decluttering e mantenere il tuo slancio continuerà a declutterare e creare una casa che ami!

Perché il decluttering è importante

Prima di iniziare a ripulire la mia casa e ad abbracciare una vita più semplice, spesso mi sentivo frustrato per quanto tempo ed energia spendevo per gestire le nostre cose. Ho passato gran parte della mia giornata a raccogliere, pulire, mantenere, organizzare e occuparmi di STUFF.

Alla fine, ne ho avuto abbastanza e ho iniziato a semplificare e ripulire sistematicamente la nostra casa .

Riordinare la nostra casa e abbracciare il minimalismo ha giovato alla mia vita in tanti modi .

Trascorro meno tempo a pulire e gestire le cose che possediamo e ho più tempo per concentrarmi su ciò che conta di più per me.

Mi sento più in pace a casa nostra, mi sento meno stressata nel cercare di “stare al passo” con la cura della nostra casa e ho più pazienza con la mia famiglia quando non mi sento sempre indietro nel prendermi cura della nostra casa.

La vita, in generale, sembra molto più leggera e felice. C’è così tanta libertà che deriva dallo sgombrare il disordine, lasciare andare le cose in eccesso e mantenere solo ciò che ami e usi regolarmente.

Come ripulire la tua casa

Se sei pronto a sperimentare lo stesso tipo di libertà che il decluttering può offrire, questo post è il punto di partenza perfetto.

In questo post, suddividerò il processo di decluttering in 7 semplici passaggi. Mostrandoti esattamente come eliminare il disordine da casa tua e abbracciare una vita più semplice. Tutto senza sentirsi perso, sopraffatto o pronto a smettere a metà!

E non dimenticare di iscriverti alla tua cartella di lavoro di decluttering gratuita in fondo a questo post. Usa la cartella di lavoro per mettere in pratica questi 7 passaggi e liberare definitivamente il disordine!

Passaggio 1: chiarisci la tua visione e il tuo “perché”

Qual è il tuo “perché”?

Conoscere il tuo “perché” per voler declutter è così importante. È ciò che ti manterrà motivato, dedicato e sulla buona strada per continuare a declutterare, anche quando è difficile.

Sii chiaro con te stesso sul motivo per cui vuoi ripulire . Cosa vuoi ottenere? Cosa conta di più per te? Cosa vuoi guadagnare vivendo in modo più semplice e minimale?

Vuoi dedicare meno tempo alla pulizia? Hai più tempo per un hobby, un’attività, un lavoro o la tua famiglia? Creare una casa più tranquilla e rilassante? Agire per ridurre lo stress causato dalla tua casa e dalle cose che possiedi?

Dai un’occhiata a questo fantastico elenco dei vantaggi del decluttering per darti ispirazione. Questo elenco di alcuni dei vantaggi più inaspettati del decluttering può darti anche qualche utile ispirazione.

Qual è la tua visione?

Quindi, prenditi un po ‘di tempo per chiarire la visione della tua casa che desideri creare decluttering.

Chiediti come ti fa sentire il tuo spazio attualmente? Quindi, pensa a come vuoi che la tua casa appaia, si senta e funzioni.

Senza una visione chiara di come desideri che la tua casa appaia, si senta e funzioni, è facile lasciarsi distrarre o perdere slancio mentre stai sgombrando.

Non c’è niente da fare: riordinare la tua casa richiede lavoro. Lavoro fisico, mentale ed emotivo. Può essere facile lasciare che questo ti porti fuori strada, ti distragga e ti faccia persino sentire come se ti arrendessi!

Ma avere un “perché” chiaro e una visione chiara di ciò che vuoi ottenere decluttering è un ottimo modo per aiutarti a rimanere in pista. Ricordandoti perché stai lavorando e come ti ripagherà alla fine.

Come vuoi che sia il minimalismo per te ?

Il termine “minimalismo” contiene molti presupposti e può persino far spegnere alcune persone.

Che tu voglia diventare un minimalista o semplicemente liberare il disordine, è importante sapere come sarà per te.

La versione del minimalismo di ognuno sarà diversa e unica per il loro stile di vita, preferenze e obiettivi. La chiave è decidere come sarà la tua versione del minimalismo.

Non devi seguire le regole di qualcun altro per il minimalismo o un’estetica che vedi sui social media. Decidi invece quali sono i tuoi obiettivi e la tua visione decluttering e usali come versione del minimalismo su cui lavorare mentre declutter.

Passaggio 2: crea il tuo piano di decluttering

Avere un piano da seguire mentre decomponi può rendere l’intero processo molto più semplice .

In primo luogo, un piano decluttering significa che saprai sempre esattamente cosa deve essere fatto dopo. E non sprecare mai il tuo tempo e le tue energie per cercare di capire dove e su cosa lavorare.

In secondo luogo, dedicare un po ‘di tempo a capire un po’ della logistica prima di iniziare a decluttering, significa che non sarai deragliato da domande inaspettate e blocchi stradali che sorgono mentre sei nel bel mezzo del decluttering. In questo modo puoi passare il tuo tempo a sgombrare il disordine invece di lasciarti distrarre da questi problemi mentre decifri.

Il tuo piano di decluttering renderà più facile immergerti e metterti al lavoro una volta che inizi a decluttering. Consentendoti di raggiungere i tuoi obiettivi di decluttering più velocemente e con meno frustrazione!

Non dimenticare di iscriverti con il tuo indirizzo e-mail in fondo a questo post per ricevere una cartella di lavoro in disordine inviata direttamente a te. Usa la cartella di lavoro per rispondere a tutte le seguenti domande e crea il tuo piano di decluttering personalizzato!

Come decifrerai?

Per prima cosa, decidi come decifrare.

Riordinerai stanza per stanza? Ad esempio, ripulisci la tua cucina, poi la tua camera da letto, poi il soggiorno, ecc.?

O decifrerai come categorie di articoli insieme? Riordinare tutti i tuoi libri in una volta, poi tutti i tuoi vestiti, poi tutte le scartoffie, ecc.?

Cosa farai con le cose di cui ti sbarazzerai?

Non sapere come ti libererai delle cose che stai ripulendo può essere uno dei più grandi ostacoli quando si tratta di decluttering. Se non sai cosa fare con le cose di cui ti sbarazzi , può significare che le cose rimarranno a casa tua, continuando a creare disordine. O peggio ancora, rimettiti a posto in casa e annulla tutto il tuo duro lavoro!

Prendersi un po ‘di tempo per capire in anticipo cosa farai con le cose che stai riordinando è uno dei modi chiave per assicurarti il ​​successo.

Immondizia e riciclaggio

Per prima cosa, scopri cosa farai con qualsiasi cosa sia spazzatura o riciclaggio. Puoi aggiungerlo alla tua normale raccolta di rifiuti e riciclaggio? Dovrai portarlo alla discarica o al centro di riciclaggio? O avrai bisogno di affittare un bidone della spazzatura?

Calcola in anticipo la logistica in modo da eliminare i rifiuti sarà più facile.

Donazioni

Quindi, decidi dove donerai le cose di cui ti sbarazzerai.

Scegli uno o più centri di donazione che utilizzerai. Quindi controlla quali articoli accettano, quali sono i loro orari per la consegna delle donazioni, se ritireranno gli articoli o se ci sono altre linee guida di cui devi essere a conoscenza quando fai le donazioni.

Pianifica esattamente la frequenza con cui effettuerai ritiri o ritiri di donazioni. Consegnerai donazioni settimanali, bisettimanali, mensili, ecc.? Quindi tieniti responsabile di quei tempi e aggiungili al tuo calendario (con promemoria!).

Vendita

Se hai intenzione di provare a vendere qualcosa di cui ti sbarazzi, prima cerca di capire dove lo venderai. Alcune opzioni sono Facebook Marketplace, eBay, negozi di spedizione, vendite in cantiere , ecc.

Quindi decidi per quanto tempo lascerai gli articoli invenduti prima di abbassare il prezzo e / o donare gli articoli.

Se hai intenzione di organizzare una svendita , stabilisci una data provvisoria in anticipo per ritenerti responsabile. Quindi impegnati a donare tutto ciò che non si vende durante la vendita in cantiere. E datti una scadenza per la donazione di oggetti se non riesci a organizzare la svendita.

Una breve nota sulla vendita di articoli!

Vendere le cose che stai ripulendo può essere un buon modo per guadagnare qualche soldo extra, ma può anche rallentare e ostacolare i tuoi progressi in disordine.

La vendita di articoli richiede molto tempo (scattare foto, pubblicare articoli in vendita, corrispondere con gli acquirenti, organizzare incontri, tenere conto delle persone che non si presentano, organizzare una svendita, ecc.).

Aggrapparsi a qualcosa mentre aspetti di venderlo significa che il tuo spazio non viene svuotato altrettanto rapidamente. E c’è sempre il pericolo di cambiare idea o il mucchio di “vendere” viene spostato di nuovo in casa (soprattutto con bambini piccoli in giro!).

È importante decidere da soli se cercare di vendere oggetti vale il tempo e l’energia necessari, o se preferisci sgombrare il disordine più velocemente.

Quando decifrerai?

Quindi, cerca di capire quando decifrerai.

Vuoi sgombrare più spesso per periodi più brevi? Forse mirando a 10 minuti di declutter al giorno.

O i periodi più lunghi di decluttering sono meno frequenti? Stai pianificando di sgombrare per un’ora una volta alla settimana o un sabato mattina al mese, ecc.?

O una combinazione dei due?

La chiave per assicurarti che accada è essere specifico su quando prevedi di ripulire. Quindi pianifica i tuoi tempi di riordino nel tuo calendario, ritenendoti responsabile e assicurandoti che venga fatto.

Tratta i tuoi momenti di disordine come qualsiasi altro appuntamento. Decluttering è davvero facile da rimandare se non trovi il tempo per farlo. Quindi programmalo, quindi assicurati di seguire!

Dai la priorità alle aree da ripulire

E infine, l’ultimo passo del tuo piano di decluttering è decidere quale ordine vuoi affrontare per decluttering i tuoi spazi.

Inizia identificando le prime 3 aree con la massima priorità da eliminare.

Le tue aree di massima priorità saranno gli spazi che ti causano più stress, ti fanno sentire più sopraffatto e occupano troppo tempo.

Affrontare prima le tue tre aree di massima priorità non solo renderà la vita molto più facile e meno stressante. Ma libererà anche una notevole quantità di tempo che può essere utilizzata per continuare a declutterare. Rendendo molto più facile vedere il processo di decluttering.

Dopo aver elencato i tuoi primi 3 spazi con la priorità più alta, continua a classificare tutti gli spazi della tua casa dalla priorità più alta a quella più bassa per declinare.

Non dimenticare di agire!

Un’ultima nota sul tuo piano decluttering.

Avere un piano ordinato è fantastico, ma non farti prendere troppo dalla pianificazione.

Non sprecare così tanto tempo a creare una mappa con codice colore della tua casa e il corrispondente grafico decluttering da esaurire il vapore prima ancora di iniziare.

Ricorda, un piano è importante per rendere più facile il decluttering. Ma un piano è efficace solo se lo metti effettivamente in atto .

Prepara il tuo piano, ma ancora più importante, non dimenticare di INIZIARE a declinare!

Passaggio 3: fai una spazzata di disordine per tutta la casa

Fare una pulizia di tutta la casa è un ottimo modo per facilitare il decluttering. Rimuove uno strato di ingombro superficiale che è relativamente facile da eliminare. Consentendoti di iniziare a creare slancio e acquisire fiducia nelle tue capacità di decluttering.

Prendi una scatola, una borsa o anche un cesto della biancheria e attraversa rapidamente ogni spazio della tua casa alla ricerca di qualsiasi cosa e tutto ciò che puoi vedere di cui sai di poter liberarti.

Può essere spazzatura da buttare via, oggetti decorativi che non ami o a cui ti senti particolarmente legato, oggetti che sai di non usare o di cui non hai bisogno, ecc.

Probabilmente sarà sorprendente quanta roba puoi raccogliere in tempi relativamente brevi. Spesso hai cose che stanno solo riempiendo lo spazio, ma non ami, usi o ti senti veramente attaccato. Oppure ci sono cose che devono essere affrontate e eliminate!

Passaggio 4: pulire le superfici

La pulizia delle superfici piane della tua casa ha un enorme impatto visivo sul tuo spazio. Rendi immediatamente la tua casa più ordinata, meno ingombra e visivamente più accattivante. Ma anche rendere le superfici della tua casa più facili da usare.

Vedere il grande impatto che può avere la pulizia delle superfici è un ottimo modo per rimanere incoraggiati e motivati ​​ad andare avanti.

Le superfici chiave su cui concentrarsi includono i ripiani della cucina , il tavolo da pranzo, la parte anteriore del frigorifero, il tavolo dell’ingresso, i ripiani del bagno , i comodini , i tavolini da caffè, i tavolini, ecc. Ovunque il disordine tende ad accumularsi.

Usa una scatola o un cestino per raccogliere tutto da una superficie alla volta.

Butta via o ricicla i rifiuti. Sbarazzati di tutto ciò che non usi, di cui hai bisogno o che ami. Quindi metti tutto ciò che stai tenendo lontano dove appartiene. Oppure trova o crea una casa per conservare gli oggetti che non ne hanno già.

È importante che ogni oggetto che conservi abbia una casa in cui tenerlo per evitare che finisca di nuovo con l’ingombro della superficie. Ciò potrebbe richiedere un po ‘di sgombero mentre vai a fare case per gli oggetti che stai tenendo.

Una volta che la superficie è pulita, lavora per mantenerla pulita e prendi l’abitudine di riporre le cose invece di lasciarle sulle superfici.

Passaggio 5: declutter da qualche parte facile

Continuando a costruire sul decluttering, la motivazione e la fiducia che stai costruendo, il prossimo affrontare il decluttering da qualche parte facile.

Uno spazio facile da declinare tende ad essere uno spazio più piccolo. Dove puoi iniziare a declutterare, finire il lavoro e vedere i risultati dei tuoi sforzi in tempi relativamente brevi. Oltre a uno spazio più utilitaristico, le tue decisioni declassate possono essere più logiche e meno emotive.

I buoni posti da provare includono spazi come il bagno , la dispensa , un armadio guardaroba o anche alcuni armadietti della cucina.

Lavora attraverso lo spazio decluttering. Quindi festeggia un altro successo declutter sotto la cintura!

Passaggio 6: declutter l’area con la priorità più alta

Ora che sei in un buon solco di decluttering, è il momento di affrontare lo spazio con la priorità più alta che hai identificato nel passaggio 2.

Affrontare quest’area avrà un grande impatto sulla tua vita. Dandoti più tempo, meno stress e un enorme impulso nella motivazione per continuare a declinare quando puoi vedere immediatamente i benefici dei tuoi sforzi!

Passaggio 7: segui il tuo piano e vai avanti

Ora che hai avuto successo nel riordinare l’area della tua casa che ti causa più stress, continua a seguire il tuo piano per lavorare nel resto dei tuoi spazi.

Lavora dalla priorità più alta a quella più bassa per declinare. Continua a programmare ea ritenerti responsabile dei tuoi tempi di decluttering.

Scatta foto prima e dopo dei tuoi spazi in modo da poter vedere facilmente quale differenza stanno facendo i tuoi sforzi di riordino. Non solo vedere i cambiamenti nella tua casa ti farà sentire motivato. Ma è anche un ottimo modo per tenere traccia dei tuoi progressi se stai facendo un po’ di declutter alla volta e non hai un prima e un dopo drammatico e immediato per mantenerti incoraggiato.

Qual è il prossimo

Dopo aver ripulito tutti gli spazi della tua casa, dedica un po ‘di tempo a valutare come appare, si sente e funziona ora la tua casa.

La tua casa è in linea con la tua visione, il tuo “perché” e i tuoi obiettivi chiari?

In caso contrario, non scoraggiarti. Spesso sono necessari alcuni round di decluttering per raggiungere i tuoi obiettivi di decluttering.

Invece, torna indietro attraverso ciascuno dei tuoi spazi e vedi se ce ne sono altri che ora sei disposto a lasciar andare dopo la tua eliminazione iniziale.

Uno dei modi migliori per sentirsi motivati ​​a lasciar andare più “cose” è vivere nei propri spazi disordinati e godersi i benefici in prima persona.

Continua finché la tua casa non appare, si sente e funziona in un modo che funziona meglio per te e la tua famiglia!

No Comments

    Leave a Reply